Cermeg

Nell'ambito del ciclo di seminari su Etica e metodo della professione forense, giunti alla loro quinta edizione, il 19 marzo 2015 si terrà presso l’aula 1 della Facoltà di Giurisprudenza un incontro di studio su “Il nuovo codice deontologico forense. Prime applicazioni e prime problematiche”.

L'evento è coordinato dal CERMEG in collaborazione con l'Ordine degli Avvocati e la Facoltà di Giurisprudenza di Trento (che quest’anno festeggia il suo trentennale dalla fondazione).

Dopo gli indirizzi di saluto da parte del Preside della Facoltà prof. Giuseppe Nesi, del neo-Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Trento avv. Andrea de Bertolini e del prof. Maurizio Manzin, Ordinario di Filosofia del Diritto nell'Università di Trento e Presidente del CERMEG, interverranno Patrizia Corona (Avvocato del Foro di Trento), Roberto Bertuol (Avvocato del Foro di Trento, Direttore della Scuola Forense) e Roberta de Pretis (Avvocato del Foro di Trento, Consigliere Distrettuale di Disciplina).

La discussione sarà introdotta e moderata dal prof. Federico Puppo (Associato di Filosofia del Diritto nell’Università di Trento).

Nel corso della tavola rotonda verrà presentato il volume a cura di Ettore Randazzo, Il penalista e il nuovo codice deontologico (G.U. 16 ottobre 2014, n. 241), Giuffrè, Milano, 2014.

La frequenza alla tavola rotonda è gratuita ed è valida per l'attribuzione di n. 3 crediti formativi ai fini dell'aggiornamento permanente obbligatorio nell'area disciplinare della deontologia.

L'iscrizione deve essere effettuata obbligatoriamente online mediante il Sistema Riconosco (http://www.ordineavvocatitrento.it/), sino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

Questo articolo è stato creato il Giovedì 12 Marzo 2015 alle ore 5:18 am ed è archiviato nella categoria Formazione, Convegni e seminari, Generale. Attraverso Feed RSS 2.0 è possibile monitorare questo articolo. Both comments and pings are currently closed.