Cermeg

Il 17 novembre 2012 nell'Aula Livatino del Palazzo di Giustizia di Agrigento, su iniziativa del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Agrigento, si è svolto un incontro di formazione nel quale è stato discusso, anche nella prospettiva della filosofia del diritto, il legame necessario tra la deontologia e il riconoscimento dell'identità propria del professionista forense.

 

Dopo gli indirizzi di saluto di Vincenzo Avanzato (avvocato e responsabile per la formazione dell'Ordine degli Avvocati di Agrigento) e Vittorio Villa (Ordinario di Filosofia del diritto nell'Università degli Studi di Palermo), con il coordinamento di Antonino Gaziano (avvocato, Presidente dell'Ordine degli Avvocati),  Ignazio Valenza (avvocato e Consigliere Segretario dell'Ordine degli Avvocati) ha svolto la relazione introduttiva, mentre le relazioni principali sono state successivamente affidate al Cermeg: Maurizio Manzin ha proposto una riflessione su "Deontologia e identità della professione forense"; Federico Puppo si è soffermato sul correlato profilo dei "Doveri di verità e obbligazione di metodo".

 

Alle relazioni è seguita una partecipata e vivace discussione tra i professionisti intervenuti.

 

L'incontro è stato riconosciuto valido per la formazione forense, con attribuzione di 4 crediti formativi in materia deontologica.

 

Questo articolo è stato creato il Martedì 8 Gennaio 2013 alle ore 1:03 pm ed è archiviato nella categoria Archivio 2012, Attività per la formazione professionale, Formazione, Generale. Attraverso Feed RSS 2.0 è possibile monitorare questo articolo. Both comments and pings are currently closed.