Cermeg

Si svolgerà a breve la quarta edizione delle Giornate Tridentine della Difesa Penale, organizzate dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Trento e  dedicate al tema del controllo della giustificazione della decisione penale nelle impugnazioni, tra giudizio di appello e di cassazione.

L'incontro avrà luogo sabato 26 novembre p.v. presso l'Aula Magna dell'Oratorio del Duomo, via Madruzzo n. 45, Trento.

Giuseppe Frigo, Giudice della Corte Costituzionale, introdurrà e presiderà i lavori. Nella sessione antimeridiana saranno discusse le relazioni di Emanuele Fragasso Jr. (Avvocato nel Foro di Padova e assistente ordinario di Procedura Penale all'Università degli Studi di Padova), Paolo Ferrua (Ordinario di Procedura Penale all'Università di Torino), Gaetano Pecorella (Avvocato e Deputato alla Camera della Repubblica). Nella sessione pomeridiana sono previste le relazioni di Gustavo Pansini (Ordinario di Procedura Penale all'Università Tor Vergata di Roma), Claudio Botti (Avvocato nel Foro di Napoli), Enrico Borrelli (Giudice del Tribunale di Trento), Maurizio Manzin (Ordinario di Filosofia del diritto all'Università degli Studi di Trento), Domenico Battista (Avvocato nel Foro di Roma). Sono inoltre previsti gli interventi  di Cosimo Palumbo (Avvocato nel Foro di Roma) e Renzo Fogliata (Avvocato nel Foro di Venezia).

Invitato ad esporre su questo tema la prospettiva elaborata dal CERMEG, il prof. Maurizio Manzin discuterà su La razionalità retorica della decisione giudiziale e il controllo logico della motivazione.

La partecipazione dell'incontro è valida per la formazione permanente degli avvocati e dei praticanti avvocati e prevede l'attribuzione di otto crediti formativi. L'iscrizione dovrà avvenire a mezzo del sistema informatico "riconosco".

In allegato la locandina dell'evento.

 

Allegati:


Questo articolo è stato creato il Lunedì 7 Novembre 2011 alle ore 10:41 am ed è archiviato nella categoria Archivio 2011, Attività per la formazione professionale, Formazione, Convegni e seminari, Generale. Attraverso Feed RSS 2.0 è possibile monitorare questo articolo. Both comments and pings are currently closed.