Cermeg

Centro di Ricerche sulla Metodologia Giuridica

 

La retorica è utile perché la verità e la giustizia sono per natura più forti dei loro contrari (Aristotele, Retorica I, 1, 1355 a)

Apud bonum iudicem, argumenta plus quam testes valent (Cicerone, De re publica I, 38, 59)

[La retorica] insegna a pensare, a fare, a dire cose vere e degne (G.B.Vico, Institutiones oratoriae I, 1)

L'art de persuader a un rapport nécessaire à la manière dont les hommes consentent à ce qu'on leur propose, et aux conditions des choses qu'on veut faire croire (B.Pascal, Opuscules, VII, sez. II)

 

Il CERMEG - Centro di Ricerche sulla Metodologia Giuridica - nasce presso l'allora Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università di Trento per impulso di un gruppo di studiosi della filosofia del diritto operanti in diverse Università del Nord-Est, intenzionati a mettere in comune le loro esperienze nel campo del ragionamento giuridico e a costituire un punto di riferimento e d'incontro per i giuristi teorici e pratici interessati alle questioni metodologiche.

L'idea della costituzione di una rete di collaborazione scientifica sul tema del metodo nella scienza giuridica si sviluppa soprattutto a partire dai convegni denominati «Giornate Tridentine di Retorica» (che dal 2000 si svolgono ogni anno a Trento, presso la Facoltà di Giurisprudenza) e da una nutrita serie di iniziative attuate con il concorso degli ordini professionali forensi nazionali e territoriali, destinate alla formazione e all'aggiornamento.

Dal reciproco scambio di esperienze fra teorici di diversa impostazione e operatori forensi di qualificata esperienza, è emersa la comune convinzione della speciale incidenza che i temi metodologici e argomentativi esercitano sulle prassi di  amministrazione della giustizia e, insieme, della loro forte valenza interdisciplinare: tale da interessare non solo numerosi rami della scienza giuridica, ma anche settori considerevoli delle discipline extra-giuridiche, con potenziali ricadute in ambito tanto speculativo quanto applicativo.

Per questi motivi, è stata concordemente sottolineata la duplice necessità di:

(1) operare nell'ambito della ricerca cercando sempre il confronto e, se possibile, la collaborazione con le diverse prospettive di filosofia e teoria del diritto radicate nell'accademia;

(2) operare nell'ambito della formazione sostenendo e rafforzando la costante sinergia con i giuristi pratici, punto di partenza e di arrivo di ogni elaborazione metodologica.

Su questa base d'intenti, e con il contributo iniziale proveniente da progetti di ricerca cofinanziati dagli Atenei e dal Ministero dell'Università, il 29 maggio 2004 è stato siglato a Trento l'atto costitutivo del CERMEG.

 

Dallo Statuto del CERMEG:

"Il Centro si propone quale punto di collegamento fra gli studiosi delle diverse discipline (omissis) interessati alle attività di ricerca nel campo della metodologia giuridica.

Il Centro promuove, attraverso gli idonei strumenti della ricerca scientifica, lo studio delle procedure logiche atte a costituire il discorso proprio del giurista con particolare riguardo alla loro applicazione in ambito processuale, secondo una prospettiva interdisciplinare che coniughi competenze diverse, provenienti dai domini delle scienze giuridiche, politiche e sociali, degli studi filosofici, letterarî ed artistici, delle scienze formali, della logica e dell’epistemologia, dell’economia.

Il Centro può fornire il proprio supporto anche nel campo della formazione post-lauream, del perfezionamento e dell’aggiornamento delle categorie professionali, sia in ambiti didattici che in quello della consulenza specializzata" (art.2 - Finalità costitutive).

Il CERMEG è rappresentato da un Presidente (art.6) e coordinato da un Consiglio Direttivo composto "dai professori associati, straordinari e ordinari, ovvero da studiosi di riconosciuto valore scientifico, nelle discipline interessate dalle finalità costitutive del Centro" (art.8), che ne esprime il Direttore (art.7). Formano la base indispensabile delle conoscenze e degli studi i membri del suo Comitato Scientifico, i quali "mettono liberamente a disposizione le loro competenze specifiche" (art.9); possono associarsi al Centro tutti coloro i quali, interessati allo studio del metodo nei suoi diversi ambiti d'applicazione e segnatamente in quello giuridico, "partecipano alle attività del Centro condividendone natura e finalità" (art.3).

Incarichi attualmente ricoperti:

Maurizio Manzin, presidente e direttore ad interim

Federico Puppo, segretario 

Marco Cossutta, Janos Frivaldszky, Miguel F. Grande Yanez, Paolo Heritier, membri del Consiglio Direttivo

 

Comitato Scientifico:

Giampaolo M. Azzoni

Amedeo G. Conte 

Marie-Dominique Couzinet

Emanuele Fragasso jr.

Juan Antonio Garçia Amado

Mario Jori

Alarico Mariani Marini

Dennis Patterson

+ Ettore Randazzo

Frans H. van Eemeren

Il CERMEG cura la collana scientifica Acta Methodologica, edita dalla Casa Editrice Giuffrè, Milano.

Questo articolo è stato creato il Lunedì 28 Novembre 2005 alle ore 12:32 pm ed è archiviato nella categoria Cos'è il CERMEG, Generale. Attraverso Feed RSS 2.0 è possibile monitorare questo articolo. Both comments and pings are currently closed.